• Viale San Michele del Carso 1320144 Milano

  • studio@cclegal.it

  • 02 4952465502 49524656

    339 6191446

Se ti trovi in procinto di affrontare una separazione o un divorzio o un procedimento per l’affidamento e il mantenimento dei tuoi figli e hai preoccupazioni riguardo ai costi legali, sappi che esiste un’opzione che ti permette di ricevere assistenza legale gratuitamente.

Lo studio legale Comelli e Crivellaro vi guiderà su come richiedere l’assistenza di un avvocato in un procedimento di separazione o divorzio usufruendo del patrocinio a spese dello Stato.

Il patrocinio a spese dello Stato consente a chi ha un reddito annuo inferiore a Euro 12.838,01 di ricevere assistenza legale da parte di un avvocato abilitato ad erogare prestazioni in gratuito patrocinio.

Gli avvocati provvederanno a verificare la presenza dei requisiti per l’ammissibilità al gratuito patrocinio e si occuperanno altresì di inoltrare la domanda di ammissione all’Ordine degli Avvocati competente (Milano, Busto Arsizio, Monza, Pavia, Lodi, Como).

Se hai i requisiti di reddito per accedere al patrocinio a spese dello Stato, contatta via telefono, whatsapp o via mail, gli Avvocati Comelli e Crivellaro, iscritte agli elenchi degli avvocati che operano anche in regime di gratuito patrocinio.

Cos’è il gratuito patrocinio?

Il gratuito patrocinio è una preziosa opportunità che consente di ricevere assistenza in un procedimento legale a spese dello Stato. Questa forma di supporto legale è fondamentale per garantire a tutti l’accesso alla giustizia, indipendentemente dalle risorse finanziarie.

È possibile ricorrere al gratuito patrocinio a spese dello Stato non solo per i procedimenti di separazione o divorzio ma anche per la modifica delle condizioni di separazione o divorzio e per le procedure necessarie all’affidamento e al mantenimento dei figli minori nati fuori dal matrimonio nel caso di genitori non sposati.

Separazione e divorzio: qual è la differenza e come agire con il gratuito patrocinio a spese dello Stato

Si può ricorrere al gratuito patrocinio a spese dello stato sia per la separazione che per il divorzio, a patto di avere i requisiti di reddito per l’accesso all’istituto.

Nel momento in cui sorge una crisi coniugale e uno dei coniugi decide che non vuole più continuare la convivenza e desidera porre fine al vincolo matrimoniale, due opzioni giuridiche vengono in considerazione: la separazione e il divorzio.

Ma qual è la differenza tra queste due istituzioni e come possono influenzare la vita di una coppia?

La separazione rappresenta il primo atto formale per sospendere i doveri coniugali. Quando si richiede la  separazione alcuni diritti e doveri tra i coniugi vengono sospesi, ma gli effetti civili del matrimonio continuano ad avere validità.

In altre parole, la separazione costituisce una temporanea sospensione del vincolo matrimoniale e i coniugi hanno la possibilità di decidere di interromperla e  riconciliarsi in qualsiasi momento.

Invece, il divorzio è una procedura definitiva e irreversibile.

Quando un rapporto coniugale è gravemente compromesso e non c’è alcuna volontà di riconciliarsi, dopo un periodo di separazione, è possibile depositare una domanda di divorzio con il supporto del gratuito patrocinio a spese dello Stato.

Il divorzio pone fine al vincolo matrimoniale e i coniugi decadono dallo status di coniugi. La principale differenza tra la separazione e il divorzio è che con la separazione si ha uno stato di sospensione, mentre con il divorzio si raggiunge una conclusione definitiva.

Modifica condizioni di separazione e divorzio con gratuito patrocinio

Si può ricorrere al gratuito patrocinio a spese dello Stato anche per la modifica delle condizioni di separazione e divorzio.

Se ti trovi in una situazione di ristrettezze economiche e  necessiti di assistenza legale per ottenere la modifica delle condizioni di divorzio o di separazione, il gratuito patrocinio a spese dello Stato è lo strumento ideale se rientri nei limiti di reddito fissati dalla legge.

Le procedure di modifica delle condizioni di separazione o divorzio sono disciplinate dall’articolo 473-bis.29 c.p.c., il quale prescrive che in ogni momento le parti possano richiedere la revisione dei provvedimenti a tutela dei minori e in materia di contributi economici.

Per procedere alla modifica delle condizioni di separazione e divorzio è necessaria la presenza di fatti nuovi rispetto a quelli presenti al momento della separazione o del divorzio. Nuove circostanze che incidano concretamente sulla situazione esistente al momento della separazione o del divorzio. In sostanza, devono esistere giustificati motivi che producano un mutamento significativo sui presupposti su cui si basano gli equilibri stabiliti in precedenza.

Ciò può accadere, per esempio, quando uno dei due coniugi perde il lavoro oppure ottiene un incremento di stipendio rispetto al momento della separazione o del divorzio.

Ogni qualvolta sussiste un peggioramento o un miglioramento delle condizioni economiche, si può intervenire con una modifica delle condizioni di separazione e divorzio tramite il nostro studio legale e con il sostegno del gratuito patrocinio da parte dello Stato.

Non solo, tali variazioni interessano anche i casi in cui vi sia una convivenza more uxorio o qualora vi sia l’insorgere l’aggravarsi di una malattia di uno dei due coniugi. Oppure nel caso in cui i figli abbiano nuove e diverse esigenze rispetto alle condizioni presenti durante la separazione o il divorzio. In tutte queste circostanze e non solo, puoi rivolgerti al nostro studio legale usufruendo del gratuito patrocinio per richiedere modifiche delle condizioni di separazione e di divorzio.

Se la separazione o il divorzio sono già avvenuti ma sono emersi nuovi fatti che meritano la revisione delle condizioni inizialmente pattuite non esitare a contattare il nostro studio per ottenere sostegno legale per mezzo del gratuito patrocinio.

Procedure di affidamento e mantenimento dei figli minori con il gratuito patrocinio a spese dello Stato

Nei procedimenti di separazione e divorzio è necessario mantenere alta l’attenzione sui figli, che l’ordinamento tiene in grande considerazione nella materia del diritto familiare.

L’istituto del gratuito patrocinio si estende anche alle procedure di affidamento e mantenimento dei figli minori, nati fuori dal matrimonio dato che, oggi, in materia familiare è sempre più frequente che  coppie di genitori non sposate si trovino a fronteggiare la crisi della coppia alla presenza dei figli.

Nel caso dei procedimenti che interessano coppie non sposate con figli, la casa in cui il minore è cresciuto sarà assegnata a quello dei due genitori che ci vivrà con i figli e verrà stabilito l’assegno di mantenimento che l’altro genitore dovrà versare per i figli minorenni.

Tramite il gratuito patrocinio a spese dello Stato, lo studio legale Comelli e Crivellaro potrà assisterti in tutte le fasi che comportano le delicate procedure di affidamento e mantenimento di figli minori nati fuori dall’istituto del matrimonio.

Contatta i nostri Avvocati di Milano per richiedere informazioni sul patrocinio a spese dello Stato

Se ti trovi a dover affrontare una separazione o un divorzio, necessiti di modificare le condizioni di separazione o divorzio oppure ti serve assistenza per le procedure di mantenimento e affidamento dei figli minori e hai risorse finanziarie limitate per l’assistenza legale, il gratuito patrocinio a spese dello Stato è un’opzione preziosa.

Se hai bisogno di assistenza legale in una situazione di separazione o divorzio, comprese le fattispecie di modifica delle condizioni di divorzio o separazione e l’affidamento e mantenimento dei figli minori con il gratuito patrocinio a spese dello Stato, contatta i nostri avvocati per ricevere un supporto completo e per comprendere come puoi avviare il processo nel modo più rapido ed efficace possibile.

Contatta il nostro Studio per una consulenza gratuita senza impegno.

Chatta
Serve aiuto?
Buongiorno, serve aiuto?
Call Now ButtonChiama ora